fbpx
Featured Video Play Icon

Tre motivi per restare

“Mantenere la propria identità, perché le proprie radici e la propria identità sono una ricchezza inestimabile su cui costruire la propria personalità e da cui partire per creare qualcosa di nuovo ed eccezionale”. Con la speranza che i buoni propositi di Francesco e soprattutto la musica con le emozioni che sa veicolare ci spingano a far diventare regola quella che per ora è solo un’eccezione, credere nelle risorse del proprio territorio, vi riproponiamo le parole e la melodia di quell’intervento.

Ma è proprio vero che la scienza non è democratica?

Il fisico teorico Lee Smolin affronta il tema del rapporto tra scienza e democrazia, riscontrando interessanti analogie. La dinamica che conduce a conclusioni comunemente accettate nel mondo scientifico non è molto dissimile da quelle tipiche del procedimento democratico. Smolin, in particolare, ritiene che tale metodo funzioni in quanto gli scienziati sono una comunità tenuta insieme da tutta una serie di valori etici condivisi.

TEDxCataniaSalon @ Legatoria Prampolini – Incontri 3.0

In queste settimane abbiamo imparato ad utilizzare gli strumenti digitali per fare lezioni scolastiche, per lavorare, per parlare con parenti, amici, o le persone che amiamo. Stiamo sperimentando un nuovo modo di mantenere i rapporti sociali sfruttando chat, applicazioni, videoconferenze. Ma non si tratta di una novità. Già da anni un numero sempre crescente di persone utilizza le “dating app”, app di incontri per conoscere persone con interessi simili, fare amicizia, incontrare un partner o l’anima gemella. Come questi strumenti stanno cambiando le nostre interazioni? Dal teleworking allo “swipe right” per scegliere la persona con cui passare la serata: durante TEDxCataniaSalon @ Legatoria Prampolini esploreremo come stanno evolvendo le relazioni sociali e gli incontri nell’era digitale.

Featured Video Play Icon

Studiare non basta

Perché studiamo? Perché studiare è così importante? Le regole dei nostri genitori e nonni non valgono più: l’istruzione non è più un viatico certo verso il lavoro e un futuro sicuro. Lo studio è una faccia della medaglia. L’altra faccia della medaglia è la pratica, ciò che dobbiamo utilizzare per arricchire il nostro percorso lungo 18 anni in cui ci dedichiamo ad apprendere. E’ lo studio unito alla pratica a creare la professionalità. Siamo noi a poter cambiare il futuro in base a cosa decidiamo fare durante i nostri 18 anni di studio.