fbpx

Tre motivi per restare

“Mantenere la propria identità, perché le proprie radici e la propria identità sono una ricchezza inestimabile su cui costruire la propria personalità e da cui partire per creare qualcosa di nuovo ed eccezionale” Giorno 3 Marzo 2015 esce il nuovo lavoro discografico del jazzista siciliano, ormai famoso nel mondo, Francesco Cafiso. In un’intervista definisce così il suo nuovo prodotto: << 3 >> – questo il titolo- << è interamente costituito da mie composizioni originali. Tre album profondamente diversi: “La banda”, “20 cents per note” e “Contemplation”. “La banda” ritrae la mia sicilianità, in memoria del legame che unisce la mia terra al jazz; “20 cents per notes” è la mia anima artistica, la mia indole jazzistica che non mi abbandona mai; “Contemplation” rappresenta la mia spiritualità, la mia concezione intima dell’esistenza.>>
Il numero tre, che cuce insieme questo nuovo lavoro, è stato al centro anche del suo intervento durante lo scorso TEDxSSC di Ottobre 2014, in cui ha spiegato tre buoni motivi per restare in Sicilia: “mantenere la propria identità, cambiare ciò che ci circonda e trovare il supporto di chi ci è accanto.”
Così, rendendo la tradizione bandistica siciliana una delle tante “radici” del jazz, ad Ottobre, in largo anticipo dall’uscita del disco, il pezzo intitolato “la banda” da cui prenderà spunto l’intero album che uscirá solo a Marzo. Con la speranza che i buoni propositi di Francesco e soprattutto la musica con le emozioni che sa veicolare ci spingano a far diventare regola quella che per ora è solo un’eccezione, credere nelle risorse del proprio territorio, vi riproponiamo le parole e la melodia di quell’intervento.

About the author